SEI SODDISFATTO DEL TUO LAVORO?

Coraggio, non mettiamoci subito a piangere per questa domanda. Forse è veramente possibile appassionarsi al proprio lavoro.

“Dovete trovare quel che amate. E questo vale sia per il vostro lavoro che per i vostri affetti … Se non avete ancora trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Come per tutte le questioni di cuore, saprete quando lo troverete”. Steve Jobs

Anche Leo Babauta, nell’abitudine n° 10 di Zen to Done: “find your passion” (https://elevatorcafe.com/sites/default/files/zentodone.pdf) consiglia di impegnarsi solo in attività che ti appassionino veramente (anche a costo di cambiare, progressivamente, lavoro).

Io ritengo che questa idee, oltre ad non essere sempre facilmente attuabili, siano anche relativamente rischiose. Con i tempi che corrono e con la crisi che c’è, meglio tenersi stretto ogni lavoro!

Oltretutto, chi ti assicura che l’iniziale entusiasmo per un nuovo lavoro non venga poi smentito da successive delusioni?

Credo poco alla ricerca di una indefinita “passione” per il lavoro. Ritengo più utile sviluppare un atteggiamento più ottimista nella vita.

E qui casca l’asino! Te lo dice un esperto pessimista come me.

Per svolgere qualsiasi attività con passione, non bastano interesse e competenza; è necessario l’ottimismo. Gli ottimisti sono coloro che sanno come parlare a se stessi dopo una sconfitta. Solo con l’ottimismo potrai svolgere qualsiasi attività con passione.

Per riuscire in ciò bisogna acquisire lo “Stile Esplicativo” dell’ottimista (con la tecnica ABCDE di Martin Seligman, descritto nel suo libro “Imparare l’ottimismo – come cambiare la vita cambiando il pensiero”).

Zen to Done è il motore, l’ottimismo è il carburante. Raggiungerai la tua passione.

Quando sarai veramente più sereno ed ottimista nel tuo lavoro, forse sarai capace di decidere se vuoi (e serve) veramente cambiarlo.

Io sto provando ad imparare l’ottimismo nella vita e credo che questo mi aiuterà ad essere più soddisfatto anche nel lavoro.

 

Spero che questo articolo ti sia utile.

Se vuoi, lascia pure un commento e se lo ritieni opportuno fai conoscere questo blog ai tuoi amici. Sarà bello “discutere” insieme.

Ciao; alla prossima.

 

Considerato che, come tutti i blog, anche il mio è un “diario in rete”, i testi sono presenti sulla pagina web in ordine anticronologico (visualizzi prima i messaggi più recenti). Pertanto se vuoi sapere perchè esiste questo blog e conoscere la sua origine puoi leggere “L’INIZIO” (http://lalucedisperanza.altervista.org/linizio/)

Precedente COME IMPARARE L'OTTIMISMO Successivo UN PO' DI POESIA NELLA VITA