IL VERO SEGRETO PER RIUSCIRE

Dopo la parentesi “oriental” del precedente articolo (http://lalucedisperanza.altervista.org/semplicemente-qui-ed-ora/), ora torno con qualcosa di più pragmatico, offrendoti il seguito del MANUALE PER LA VITA – Consigli per la felicità e la produttività.

Come ho scritto in un precedente articolo (IL PERCORSO SCELTO: http://lalucedisperanza.altervista.org/il-percorso-scelto/)  tra le cose che considero importanti nella vita c’è la mia “crescita personale” ed a questo tema si correla ciò che ho scelto come missione, cioè il mio blog “Hope – Guarda la luce della speranza”, nell’intento di condividere ciò che acquisisco nel mio percorso, sperando che possa servire anche ad altri (intanto, c’è da sperare che serva a me). Fra le cose che sto condividendo c’è, appunto, il MANUALE PER LA VITA – Consigli per la felicità e la produttività.

(di questo manuale puoi leggere una mia presentazione in: http://lalucedisperanza.altervista.org/il-manuale-per-la-vita/).

Già in precedenti articoli ti ho presentato i primi tre capitoli:

Capitolo 1 – IL PERCORSO DELLA VITA:  http://lalucedisperanza.altervista.org/pronti-via/

Capitolo 2 – LE COSE BASILARI:  http://lalucedisperanza.altervista.org/il-manuale-seconda-parte/

Capitolo 3 – PASSIONE ED ORGANIZZAZIONE: http://lalucedisperanza.altervista.org/passione-ed-organizzazione/

 

Oggi ti offro il quarto capitolo: “SEMPLIFICA”, tradotto dal testo originale di Leo Babauta  (Handbook for Life 52 Tips for Happiness and Productivity: http://zenhabits.net/handbook-for-life-52-tips-for-happiness-and-productivity/).

Capita a tutti di essere sovraccaricati da impegni, informazioni, relazioni, doveri e desideri che non riusciamo a portare completamente a termine. Ciò spesso determina un perenne senso di colpa e ci impedisce di godere delle 4-5 cose che contano veramente nella vita e che, sostanzialmente, definiscono il nostro disegno della vita stessa.

Si può porre rimedio a ciò solo impegnandoci a capire cosa sia davvero importante per noi, valutando le vere priorità a cui dedicare il nostro tempo e concentrandoci solo su quello che ci consente di incidere radicalmente sulla nostra vita.

L’idea è “semplice” ma la sua applicazione non è facile (io ci provo, ma spesso si può ricadere nei soliti errori).

Questo è il suggerimento proposto da Leo Babauta nel capitolo seguente “SEMPLIFICA”.

Come al solito, le frasi scritte in corsivo sono mie.

 

21) Semplifica la tua vita
Possedere meno cose ed aver meno cose da fare può realmente aumentare la gioia di vivere. Riduci i tuoi obiettivi e compiti all’essenziale e ti accorgerai che prima tenevi la mente impegnata in tanta roba inutile!

22) Limita il “consumo” di informazioni
Nella nostra vita, otteniamo una quantità enorme di informazioni tramite e-mail, blog feed, siti web, documenti, appunti, giornali, riviste, televisione, DVD, radio, telefoni e cellulari. Tutto ciò ti può sommergere ed, inoltre, può
essere fonte di distrazione, riempiendo la tua vita fino togliere tempo per cose più importanti. Limita al massimo l’assunzione di informazioni (prova a “spegnere tutto”o almeno qualcosa per un periodo più o meno lungo e dopo riconsidera cosa ti serve veramente) e semplificherai la tua vita (vedi: http://zenhabits.net/edit-your-life-part-6-amedia-fast/).

23) Crea un sistema semplice
Dopo aver semplificato la tua vita, bisogna gestire il tutto in modo altrettanto semplice, con un metodo realmente funzionante per te. Mantieni tutto in ordine in modo semplice.

24) Inizia con poco e lentamente
In ogni cosa che vuoi svolgere, inizia poco per volta e lentamente. Considera piccoli obbiettivi per essere sicuro di riuscire a realizzarli, così da essere successivamente spronato a procedere oltre. È una tecnica semplice, ma funziona davvero. Iniziare tutto lentamente è altrettanto utile.

25) Fai di meno
Questo è il segreto sia per la felicità che per la produttività. Facendo meno sarai più felice perché la tua vita non sarà frenetica e piena di stress. Avrai più tempo per cose più piacevoli, per occuparti dei tuoi cari e per “gustare” meglio la vita stessa. Se ci si concentra solo su compiti essenziali, soprattutto su “grandi compiti” (intimamente importanti) che daranno un significativo “guadagno”, non preoccupandosi per tutto il resto, si riuscirà ad essere più produttivi. Qualcuno può obbiettare dicendo che, nella vita, ci sono sempre mille impegni. È vero!
Ma nella tua vita devi pianificare prima le poche cose veramente importanti, concedendoti poco tempo per realizzarle. Poche cose veramente importanti riempiono sempre la tua vita, anche se ogni altra cosa dovesse mancare.
Non è il tempo dedicato a questi “grandi compiti” che dà loro importanza, ma il valore della spinta veramente profonda e personale e l’orizzonte temporale verso cui si proiettano (i migliori risultati si raggiungono in poco tempo).
Se nella vita, tanto altro tempo dovrà essere dedicato alle “seccature” urgenti, ciò non impedirà di sentirti soddisfatto.

26) Vai piano
La vita è molto più divertente se si va lenti. Facendo meno, si può ottenere realmente di più, anche se si lavora più lentamente. Quando sei inattivo, decidi di iniziare le successive attività con molta lentezza. È molto più rilassante guidare più lentamente, camminare più lentamente, mangiare più lentamente, gustando meglio la vita.

27) La pigrizia non è sempre un peccato
C’è il tempo per essere produttivi e c’è il tempo per il sano ozio. Bisogna praticare l’ozio ogni volta che sia possibile. Non importa che si venga etichettati come pigri. L’ozio è estremamente piacevole, contribuisce alla felicità, soprattutto se vissuto in famiglia (piace tanto ai figli).

28) Semplifica la tua finanza
Riduci il numero di conti bancari che hai, riduci il numero di carte di credito, spendi meno, riduci le bollette. Semplificare le vostre finanze riduce notevolmente lo stress.

29) Apprezza i piaceri semplici
Possono essere trovati ovunque. Alimenti, aromi, i tramonti, la sabbia tra le dita dei piedi, l’odore di erba appena tagliata, giocare con i vostri figli, un buon libro letto sdraiati in un letto caldo, ascoltare la musica preferita, ballare sotto la pioggia. Probabilmente chiunque può fare una lista di 20 piaceri semplici; si possono distribuire nella giornata, rendendo il “percorso della vita” più piacevole.

30) Assapora le piccole cose
Sicuramente il piacere può derivare da grandi cose, ma ci sono anche tante altre piccole cose piacevoli nella vita. Assaporale nel momento in cui ci sono. È un modo per essere presenti, restando (se possibile) fermo e notando ciò che stai facendo in quel momento e ciò che ti circonda. Concediti tutto il tempo per assaporare le piccole cose della vita. Vivi qui ed ora.

31) Sii frugale
Deve essere una abitudine, più che un obiettivo. È un modo di vivere, una mentalità diversa, il modo migliore per vivere con le proprie risorse. Ciò non vuol dire non spendere nulla o rinunciare al piacere, ma si possono trovare modi meno costosi per fare (con la giusta dignità) le cose. Imparare a vivere con meno (ed essere felici in tale abitudine) significa anche non fare spese compulsive. La pubblicità, la moda, le “bellissime cose” ostentante da certa gente, talvolta inducono a spese che poi, in realtà, sono superflue. Non cascare in questo tranello!

 

I consigli di Babauta possono sembrare “ingenui”, ma io credo che, in realtà, un po’ tutti siamo spesso “incapaci” di attuare queste “ovvietà”. Non è così ovvio riuscire ad essere realmente “semplici” e meno che mai riusciamo ad essere “frugali”. Penso che ciò sia responsabile non solo di tante nostre ansie, ma anche di tanti altri “mali sociali” (nella complessità delle cose, c’è forse un nucleo centrale di alcuni problemi, che può rappresentare una sorta di “peccato originale”; la nostra difficoltà ad essere semplici e frugali è un esempio; vedi: http://lalucedisperanza.altervista.org/i-conti-non-tornano/).

Come puoi desumere dal “sottotitolo” (guarda su in cima) del mio blog “Scopri l’abitudine della semplicità ….”, pur senza negare difficoltà o negligenze, aspiro al miglioramento della qualità della mia vita tramite una consapevole “semplificazione” di ogni suo aspetto, condividendo a pieno quello che è il principale valore per Leo Babauta, soprattutto per riuscire a godere realmente di quelle 4-5 cose veramente importanti della vita.

Io ci provo ad essere coerente con questa aspirazione (ancora devo TANTO migliorare) e suggerisco a chiunque lo stesso impegno.

Prossimamente continuerò ad offrirti le rimanenti parti della mia traduzione del “MANUALE PER LA VITA – Consigli per la felicità e la produttività”.

Se vuoi, lascia pure un commento e se lo ritieni opportuno fai conoscere questo blog ai tuoi amici. Sarà bello “discutere” insieme.

Ciao; alla prossima.

 

Considerato che, come tutti i blog, anche il mio è un “diario in rete”, i testi sono presenti sulla pagina web in ordine anticronologico (visualizzi prima i messaggi più recenti). Pertanto se vuoi sapere perchè esiste questo blog e conoscere la sua origine puoi leggere “L’INIZIO” (http://lalucedisperanza.altervista.org/linizio/)

Precedente MINDFULNESS Successivo CON CALMA!