IL MANUALE – SECONDA PARTE

Ciao; continuo ad offrirti la traduzione del MANUALE PER LA VITA ( http://lalucedisperanza.altervista.org/il-manuale-per-la-vita/) che ho fatto, da un testo trovato nel blog di Leo Babauta.

Già in un precedente articolo hai potuto leggere un primo capitolohttp://lalucedisperanza.altervista.org/pronti-via/

Oggi puoi leggere il secondo capitolo: LE COSE BASILARI

(come al solito, le frasi scritte in corsivo sono mie; il resto è “roba” originale di Babauta)

4) Svegliati presto
Questo suggerimento può anche non essere adeguato per tutti, lo ammetto. Può essere non adatto a te, ma nella mia vita ha determinato sorprendenti cambiamenti. L’inizio delle mie giornate sono diventate molto più positive, trovando più tempo per scrivere, allenarmi, meditare e godermi il silenzio. Se vuoi veramente goderti questi momenti è, ovviamente, importante svegliarsi ben riposato, quindi è altrettanto utile andare a letto molto presto alla sera.

5) Meditazione
Anche se non sei attratto da pratiche “new age”, ti renderai conto che la meditazione può essere, effettivamente, un metodo molto semplice per rilassarti, accrescendo la tua calma ed il benessere mentale e permettendo al tuo animo di dedicarsi alla contemplazione (ricerca intima della verità).

6) Pensionamento anticipato
Questo non è un modo sicuro per essere felici; infatti si può andare in pensione e sentirsi annoiati ed infelici anche se, in teoria, il pensionamento poteva essere un valido obbiettivo raggiunto.
Tuttavia, se da quel momento svolgerai un’attività significativa, come il volontariato, aiutando il prossimo, potrai sentirti veramente felice.
Non è un obbiettivo facile, ma si può riuscire ad anticipare il pensionamento se aumenti i tuoi guadagni, riduci le tue spese ed investi la differenza.
Quanto più riuscirai a realizzare ognuno di questi obbiettivi, tanto prima riuscirai a ritirarti dal lavoro, come risultato liberatorio.

7) Sii presente
Il tempo passa con estrema rapidità. Prima che tu te ne renda conto, la vita vola via.
I tuoi figli saranno cresciuti e la gioventù sarà finita. Non lasciare che la tua vita scivoli via, apprezzala mentre è presente. Invece di soffermarti sul passato o pensare solo al futuro.
Un detto Zen dice “non restare indietro, né superare il segno”. Ricorda che noi tutti siamo padroni solo del presente, non siamo più realmente padroni del passato e, meno che mai, siamo padroni del futuro. Concentrati sul presente, non stare a guardare ciò che non c’è più o ciò che non c’è ancora. Vivi qui ed ora!

8) Pensa positivo
Un altro dei consigli più importanti di questo elenco, il pensiero positivo, potrebbe sembrare un “banale” luogo comune. In realtà è uno dei migliori cambiamenti che si possa fare, nella tua vita, che ti procurerà tanti altri effetti positivi. Imparare a pensare positivo può veramente trasformato la tua vita. Anche per te favorirà la realizzazione di tutte le altre cose descritte in questo manuale (prendi l’abitudine di schiacciare tutti i pensieri negativi e sostituirli con quelli positivi. Invece di “non posso” pensa “io posso”. Può sembrare banale, ma funziona veramente)

9) Non confrontare te stesso con gli altri.
Riuscire in ciò è molto difficile, ma può essere un ottimo modo per accettare chi sei e cosa hai. Ogni volta che ti ritrovi a confrontare te stesso con un collega, un amico o qualche personaggio famoso (come i modelli dagli incredibili addominali o le donne col seno perfetto delle riviste), fermati! L’unica vera gara nella vita è con se stessi!
Renditi conto che sei (e devi essere) diverso, con diversi punti di forza. Concediti un minuto per apprezzare tutti gli aspetti positivi della tua persona e per essere grato (a Dio, se ci credi) per tutte le benedizioni che hai ricevuto nella tua vita.

10) Usa il potere che ti forniscono gli altri.
Raggiungere degli obbiettivi può essere difficile, ma si può rendere tutto più probabile sfruttando la forza che può derivare dagli altri. Puoi, ad esempio, sfruttare la “pressione” positiva esercitata su di te dall’opinione pubblica, annunciando il tuo obbiettivo in un blog o partecipando ad un forum online o ad un gruppo di quartiere, potendo anche contare su un certo sostegno (che potrà essere diretto o indiretto, nel caso in cui tu sfrutti la tua motivazione – per non fare “brutta figura” – derivante dal fatto di aver “garantito” di voler realizzare qualcosa).
Il sostegno di chi conosce cosa vuoi realizzare può essere utile quando ti senti in difficoltà e/o la tua volontà sta per vacillare.

 

Commento al secondo capitolo: per quanto riguarda lo svegliarmi presto, devo dire che per me è già sufficiente lo sforzo per svegliarmi, più o meno alle sette ogni mattina, per andare a lavorare. 

In verità, mi inc….zo anche un po’ a non riuscire più a fare quelle belle dormite della domenica, come una volta.

Tutto ciò non toglie valore al consiglio di Babauta.

Sui punti 5 e 7 (Meditazione e Sii presente) presto ti offrirò ulteriori miei riflessioni ed il frutto di qualche mia ulteriore “ricerca” (attendi con pazienza).

Per quanto riguarda il “pensionamento anticipato”, non è sicuramente facile da ottenere. Ma almeno non facciamo come quei “malati di lavoro” che, dopo la pensione, rischiano di cadere in depressione perchè non sanno più che fare!

Riguardo il “pensiero positivo” posso sicuramente dire che, per me, è più realistico aspirare ad un “ottimismo con gli occhi aperti” ( http://lalucedisperanza.altervista.org/identikit-dellottimista/).

Il confronto con gli altri è un tranello che si deve assolutamente evitare!

L’aiuto che ti possono offrire altri per rinforzare il tuo impegno, in qualsiasi attività, è un “trucchetto” sicuramente utile (se ancora non hai raggiunto un buon grado di ottimismo, nella vita, che ti sproni autonomamente).

 

Prossimamente continuerò ad offrirti le rimanenti parti della mia traduzione del “MANUALE PER LA VITA – Consigli per la felicità e la produttività”.

Se vuoi, lascia pure un commento e se lo ritieni opportuno fai conoscere questo blog ai tuoi amici. Sarà bello “discutere” insieme.

Ciao; alla prossima.

 

Considerato che, come tutti i blog, anche il mio è un “diario in rete”, i testi sono presenti sulla pagina web in ordine anticronologico (visualizzi prima i messaggi più recenti). Pertanto se vuoi sapere perchè esiste questo blog e conoscere la sua origine puoi leggere “L’INIZIO” (http://lalucedisperanza.altervista.org/linizio/)

Precedente BREVEMENTE Successivo IL PERCORSO SCELTO